Loy Krathong; la festa del Plenilunio.



E’ la più famosa e affascinante festa thailandese le cui origini incerte ne danno connotazioni diverse: una di queste ritiene che sia di origine brahamitica in onore della dea e degli antichi spiriti dell'acqua; un'altra versione ritiene che la festa sia in onore della dea Khongkha o Ganga; altri credono che il rituale sia un omaggio all'impronta del Buddha lasciata sulla riva del fiume Narmada; mentre altri ancora,  dicono che la festa è un tributo a Phra Uppakhut, uno dei grandi discepoli di Buddha. La cerimonia, che si festeggia il primo giorno di plenilunio del mese di novembre, viene comunque fatta risalire al 13° secolo nell'antico regno di Sukhothai, ad opera della regina Nang Noppamas.



In quest'occasione i thailandesi affollano le rive dei fiumi, dei laghi e persino sui bordi delle piscine degli alberghi e affidano  alle acque piccole zattere realizzate con gusci di cocco e foglie di banano,  decorate con fiori,  candele  e bastoncini d'incenso. Il significato di Loy Krathong è zattera galleggiante (Loi "galleggiare" e Krathong "zattera").  La festa è in onore della dea delle acque che dona la vita. Secondo la tradizione thailandese i desideri che si esprimono, nel momento di affidare alle acque il krathong, si realizzeranno. La tradizione vuole che affidare alle acque la piccola zattera  allontanerscacciare la malasorte e prospettare un felice futuro. Si ritiene che le coppie che depositano assieme un Krathong vivranno lungamente felici.




Loy Krathong  si festeggia in tutta la Thailandia , con spettacoli di vario genere; musica, rappresentazioni religiose, balli in costume tradizionale. Nel nord del paese,  è tradizione liberare in cielo lanterne di carta contenenti una fiammella, che raggiunta una certa altezza, si confonde con gli astri del firmamento.



Ho avuto l’occasione di festeggiare la festa del plenilunio nel 2004. La sera del 26 novembre io e mia moglie ci trovavamo a Karon, sull’isola di Phuket e, in una ventosa e calda serata, assistemmo affascinati a questa folcloristica celebrazione.


30 giorni dopo, quello stesso luogo fu spazzato via dalla furia dello Tsunami.

Commenti

Post popolari in questo blog

Thailandia: La vera storia del ponte sul fiume Kwai

New York City (40° 42' 51" N - 74° 0' 21" W)

Il Capo delle Tempeste e la nascita dei primi insediamenti Europei.