Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016

Seychelles: Anse Source D’argent (4° 22' 19" S - 55° 49' 44" E)

Immagine
Lo stemma della Repubblica La Repubblica delle Seychelles è uno  Stato insulare il cui territorio è costituito da un arcipelago che conta  115 isole. Localizzato nell’Oceano Indiano, al largo delle coste dell’Africa Orientale, fu scoperto  nel 1502 dell’ammiraglio portoghese Vasco da Gama. Per questo, le Seychelles, isole furono chiamate “Isole dell’Ammiraglio”. L’arcipelago delle Seychelles è oggi un paradiso naturalistico. Le sue spiagge da sogno e le sue riserve faunistiche sono una agognata mèta per i turisti provenienti da tutto il mondo. Le quattro isole più grandi e più conosciute sono: Mahè, dove ha sede la capitale omonima, Praslin, dove cresce la pianta simbolo dell’arcipelago, il Coco de Mer, Felicitè  e La Digue che possiede la spiaggia più fotografata al mondo se non anche la più bella. Le tre isole maggiori sono abbastanza vicine tra loro. Praslin dista da Mahè circa una quarantina di chilometri ed è collegata a quest’ultima sia da regolari voli di linea

Ming Shishan Ling, le tombe della dinastia Ming (40°18′05″N-116°14′35″E)

Immagine
Le tombe della dinastia Ming si trovano in un sito archeologico situato a circa 50 km a nord di Pechino, nella contea di Changping,. Tre sono le tombe visitabili: la tomba Chang Ling, che è la maggiore, la tomba Ding Ling, situata nei sotterranei di un palazzo e la tomba Zhao Ling. Gli scavi nel sito sono stati sospesi nel 1989 anche se sono proseguiti nel tempo studi di ricerca archeologica nella prospettiva di un'eventuale apertura di altre tombe. Le tombe  si trovano sul pendio meridionale del monte Taishou . Si ritiene che quella fu la sede originaria dell'antica Pechino, e a testimoniarlo sarebbero numerosi monumenti che vi sono situati. Dopo la costruzione del Palazzo Imperiale (Città Proibita) nel 1420, l 'imperatore Yongle in persona scelse il sito per la sua sepoltura disponendo la creazione di un apposito mausoleo. Da quel tempo sono stati tredici gli imperatori ad essere sepolti nel sito, che all'epoca Ming era assolutamente inaccessibile al p