Vietnam: Il mercato galleggiante di Cai Rang



Normalmente al mercato si va in auto oppure in bicicletta per non dire a piedi ma, in altri posti, si deve necessariamente andare in barca.

La signora che va a far spese


A Can Tho, nel sud del Vietnam, tutte le mattine, all’alba, il Mekong si popola di una disordinata e variopinta flottiglia di imbarcazioni di piccole e medie dimensioni; alcune a motore mentre altre, semplicemente a remi. 

La flottiglia dei commercianti


Al centro del fiume, in precario equilibrio, si incontrano commercianti ed avventori che danno inizio alle contrattazioni di generi alimentari, frutta, verdura, cereali (specialmente riso) ed anche abbigliamento e generi vari.

Un commerciante di frutta (Dragon fruit)



La vista di quella moltitudine delle imbarcazioni offre anche uno spaccato di vita quotidiana di questa gente. La barca infatti è spesso una seconda casa per loro, personalizzata (molte hanno un buffo volto dipinto a prua), sempre attrezzata per ogni evenienza: alcune hanno stoviglie per pranzare, altre sono attrezzate con semplici amache per la siesta, altre ancora mostrano vestiti o panni appesi. Insomma pare proprio che questa gente viva costantemente in barca e comunque a questo stile di vita partecipa tutta la famiglia, genitori con figli, nonne con nipoti, marito e moglie e, in taluni casi, anche gli animali da compagnia. 

La venditrice di pane


Tutti sono indaffarati a remare e manovrare per spostarsi tra le imbarcazioni che offrono le merci in vendita. E’ un’esperienza diversa e, malgrado la levataccia, penso che valga la pena di assistere a questo rituale che per noi è davvero inusuale.

Il cagnolino assonnato


(tutte le foto sono di Graziano e Daniela Lenci)

Commenti

Post popolari in questo blog

Thailandia: La vera storia del ponte sul fiume Kwai

New York City (40° 42' 51" N - 74° 0' 21" W)

Il Capo delle Tempeste e la nascita dei primi insediamenti Europei.