Lambert’s Bay (32° 5′ 0″ S - 18° 18′ 0″ E)


Lambert’s Bay (Lambertsbaai in Afrikaans), un piccolo paese di pescatori circa 280 km a nord di Cape Town, deve la sua fama turistica  alle colonie stanziali di Bird’s Island. 
Il cielo "congestionato" di Bird's Island



Qui si trovano Cormorani e Gabbiani in gran numero ma, la specie di volatile che qui la fa da padrone è il Morus Capensis, meglio conosciuta come Cape Gannet, la Sula del Capo. 

Una splendida Sula in volo

Questo bellissimo volatile è un potente pennuto abituato a sfrecciare alto nel cielo per poi gettarsi in acqua come un razzo per afferrare il suo pasto, in genere pesce pelagico.  E’ possibile osservarlo durante le sue strabilianti performance durante il periodo della  “corsa alle sardine” (Sardine Run), uno spettacolo della natura che prende vita tra giugno e luglio lungo le coste sudafricane radunando diverse specie di animali marini che si abbuffano attaccando i banchi di sardine particolarmente numerosi in quel periodo. Talvolta i giovani ed inesperti esemplari, durante questo corsa alla grande abbuffata, tuffandosi muoiono o si spezzano un’ala nell’impatto violento con le acque fredde dell’oceano. E’ il prezzo che devono pagare per la loro naturale sopravvivenza . Ma questi uccelli non si cibano solo di pesce ma anche di scarti che galleggiano sulla superficie del mare, divenendo così degli spazzini involontari.



Quando la colonia è “al completo” lo spettacolo è stupefacente. E’ una bolgia di pennuti che non stanno mai fermi e, soprattutto non stanno mai zitti. Il frastuono è assordante e poter assistere a questa esplosione di vitalità è un’esperienza indimenticabile



Immagini della colonia



Le sule del genere Morus sono uccelli oceanici, che giungono sulla terraferma solo nel periodo della riproduzione; sono resistentissimi al volo e sono in grado di coprire grandi distanze, in  special modo durante il loro primo anno di vita. Si è potuto constatare, impiantando degli anelli ad alcuni esemplari, che le sule della Nuova Zelanda migrano verso le acque australiane mettendosi in volo poco dopo aver lasciato il nido la prima volta, percorrendo in media 450 km al giorno.
Una Sula in atterraggio 



(Tutte le foto sono di Graziano e Daniela Lenci)

Commenti

Post popolari in questo blog

Thailandia: La vera storia del ponte sul fiume Kwai

New York City (40° 42' 51" N - 74° 0' 21" W)

Il Capo delle Tempeste e la nascita dei primi insediamenti Europei.