Bloukrans Bungee; una scarica di adrenalina! (33°57′55″S - 23°38′50″E)




Il Bloukrans Bridge è un ponte stradale con campata unica situato nei pressi di Nature Valley, Sud Africa.
Costruito tra il febbraio 1980 e il giugno 1983 , il ponte, con un’unica campata di 272 metri scavalca il Bloukrans River.  La sua lunghezza totale è 451m . Sul ponte, transitano giornalmente le migliaia di automezzi che percorrono Route National N2.



Quindi, perché questo normalissimo ponte dovrebbe interessare ed incuriosire il viaggiatore?

Perché, nell’ambito degli sport estremi, il Bloukrans Bridge è famoso in tutto il mondo.

Il bungee jumping  è un'attività sportiva che consiste nel lanciarsi da un luogo elevato dopo essere stati imbracati con una corda elastica. Un'estremità della corda è fissata al corpo della persona che si lancia (in genere alle caviglie) e l'altra al punto da cui avviene il lancio.



La pratica nasce come rituale d'iniziazione nell'Isola di Pentecoste, facente parte dell'arcipelago delle Isole Nuove Ebridi , nell'oceano Pacifico. Chi lo pratica al giorno d'oggi invece lo vive come un gioco e si lancia per provare emozioni estreme, "sentire l'adrenalina", sfidare la forza di gravità e superare i propri limiti. Dal 1993, anno in cui venne costruito il primo elastico da lancio, più di un milione di persone nel mondo si è lanciato e si è abbandonato alla forza gravitazionale.

I primi salti vennero effettuati negli anni settanta ma erano illegali; si usavano cavi di caucciù, non molto sicuri. Oggi l'attrezzatura consiste di materiale da alpinismo omologato e materiale specifico da bungee.

Il booking office con le attrezzature per il lancio

Nel 1997, la società Face Adrenalin (www.faceadrenalin.com) costruisce una galleria pedonale per l’accesso al ponte ed inaugura la stazione di lancio di Bloukrans Bridge. 

La stazione di lancio

Da quel giorno, diversi record mondiali sono associati a questo ponte: Nel 2003, Bloukrans bungy è stato riconosciuto come il più alto salto al mondo;  Nel 2008  la Sudafricana Veronica Dean ha eseguito 19 salti  in un'ora e nel 2011 Scott Huntly ha stabilito il record di 107 salti in  9 ore…..

Il lancio di un temerario


Ancora oggi, questo è il ponte più alto al mondo da cui è regolarmente consentito il salto nel vuoto.
Dal centro della sua campata gli appassionati di Bungee Jumping si lanciano nel verde abisso sottostante agganciati ad una corda elastica che, dopo un volo di 216 metri, si tende e frena la caduta impedendo loro di sfracellarsi sul greto del fiume sottostante.

La terrazza del centro visitatori; un punto di osservazione privilegiato.



Non oso pensare cosa si provi a compiere un gesto del genere e mai lo saprò perché nei miei programmi non è contemplata una simile esperienza. Sicuramente, però, l’emozione deve essere estrema e la lunga caduta a volo d’angelo, con il vento che ti fischia nelle orecchie e gli occhi spalancati sulle spumeggianti acque del fiume che si avvicinano a velocità vertiginosa devono essere indimenticabili.




Un’ultima curiosità;
Il 6 aprile 2010 il sig. Mohr Keet ha stabilito qui un’altro incredibile record. Si è buttato nel vuoto con tutto l’entusiasmo dei suoi…… 96 anni!

 
No comment......




Commenti

Post popolari in questo blog

Thailandia: La vera storia del ponte sul fiume Kwai

New York City (40° 42' 51" N - 74° 0' 21" W)

Il Capo delle Tempeste e la nascita dei primi insediamenti Europei.