Cà Phê Đen, il caffè nero "Vietnam Style"



C’è un Paese dove la bevanda nazionale è il caffè. La sua preparazione è un lento rito quotidiano, la consumazione un momento di relax da godersi in compagnia. Si beve nero, macchiato o con ghiaccio.



Non stiamo parlando dell’Italia, ma del Vietnam. Il caffè vietnamita deve la sua nascita ai missionari francesi e la sua preparazione ricorda un po’ il caffè alla napoletana. Chi lo ha assaggiato giura che è buonissimo e che il suo gusto dolce e mandorlato può creare dipendenza.

Trung Nguyen: lo Starbucks Vietnamita


Per fare un caffè vietnamita serve una macchinetta composta da un recipiente per filtrare il caffè, una pressina forata e un coperchio. Gli ingredienti sono caffè macinato grosso, acqua bollente, latte condensato e ghiaccio.

Caffè con latte condensato e spremuta d'arancia: la nostra colazione


Come si fa il caffè vietnamita:
Dopo aver lavato e asciugato la macchinetta filtrante, posizionala sopra la tazza.
Versa 3 o 4 cucchiaini di caffè nel filtro. Prendi l’apposita pressina forata e premila sul caffè. Non toglierla.
Versaci sopra due dita d’acqua bollente e lascia filtrare il caffè per circa 40 secondi.
Versa altra acqua bollente, questa volta quasi fino all’orlo del recipiente. Copri con il coperchio.
Aspetta che il caffè coli goccia a goccia nella tazza. Ci vorranno 8-10 minuti.
Il tuo caffè vietnamita è pronto! Per mantenere il caffè caldo mentre viene filtrato, puoi appoggiare la tazza in una scodella piena di acqua bollente.





(foto Graziano e Daniela Lenci)

Commenti

Post popolari in questo blog

Thailandia: La vera storia del ponte sul fiume Kwai

New York City (40° 42' 51" N - 74° 0' 21" W)

Il Capo delle Tempeste e la nascita dei primi insediamenti Europei.